https://www.astriefuturo.it/wp-content/uploads/2019/12/BANNER-4-1-Tarocchi-Online.gif
https://www.astriefuturo.it/wp-content/uploads/2019/12/BANNER-4-2-Tarocchi-online-gratis.gif
https://www.astriefuturo.it/wp-content/uploads/2019/12/BANNER-4-3-Tarocchi-Online-Attendibili.gif

La Divinazione di Stonehenge

6 Gennaio 2020by Astri e Futuro0
https://www.astriefuturo.it/wp-content/uploads/2020/01/Stonehenge.jpg

La divinazione di Stonehenge è un altro metodo di divinazione. Chi ci legge già saprà che ne esistono diversi e che li stiamo analizzando per voi. Ebbene questo è uno dei più richiesti alle nostre consulenti telefoniche.

La divinazione di Stonehenge spiegata in modo semplice

E’ un metodo diretto, preciso, lapidario oseremmo dire. Anche questo, come tutte le domande chiuse non lascia spazio all interpretazione, ma mostra ciò che probabilmente già sappiamo ma che per un motivo o per l’altro non riusciamo a vedere o accettare. Ma partiamo dall’inizio e soprattutto dal nome, da cui questo tipo di divinazione prende spunto.

Che cos’è Stonehenge?

Stonehenge, significa letteralmente pietra sospesa e se avete fatto un salto al sito archeologico oppure se più semplicemente fate una ricerca per immagini è presto spiegato il motivo di questo nome. E’ un sito circolare composto da degli enormi massi rocciosi in posizione verticale sormontati da uno altrettanto grosso in forma orizzontale appoggiato.

In realtà, della struttura circolare complessiva resta solo un colossale frammento, perché nel Medioevo i monoliti di Stonehenge furono usati per costruire edifici, e così molti di essi sono andati dispersi.
La circonferenza più esterna è un fossato profondo, del diametro di circa 100 metri, che delimita un terrapieno in cui sono stati scavati 56 pozzetti, chiamati Aubrey Holes, “buchi di Aubrey”, dal nome dell’archeologo che li scoprì nel 1666.

Procedendo verso l’interno si trovano altre buche, disposte a doppio semicerchio. Da queste si innalzano i poderosi monoliti, ciascuno dei quali pesa dalle 30 alle 50 tonnellate. Le pietre erano state cavate probabilmente in un sito distante 30 m da Stonhenge e trasportate attraverso delle slitte che scivolavano su rulli in legno e tirate da uomini e animali con l’ausilio di corde.

Le pietre gigantesche di Stonehenge

Oltre che meta del turismo di massa, Stonehenge è attualmente luogo di pellegrinaggio per molti seguaci del Celtismo, della Wicca e di altre religioni neopagane. Stonehenge si trova in un punto di passaggio tra la storia e la magia, dove ogni anno migliaia di turisti si sentono attratti dal richiamo misterioso del famoso circolo di pietra. Infatti un esempio è il solstizio d’estate, quando accorrono numerose persone, le quali ritengono l’area un “catalizzatore delle energie solari”.

Stonhenge rappresenta il simbolo druido per eccellenza. Attorno a questo sito, entrato a far parte del Patrimonio Unesco nel 1986, ruotano leggende misteri e culti che ancora si tramandano dopo diversi millenni.

Considerate che da datazione al carbonio questo sito si colloca tra il 1600 a.C. e il 3100 a.C. un tempo quasi inimmaginabile soprattutto considerando la portata di ogni pietra che si aggira sulle 30- 50 tonnellate! Anche qui le leggende si sprecano. C’è chi dice (con fondamento scientifico) che il sito fu costruito in circa 500 anni, altri che invece sostengono che furono i druidi in una sola notte a costruire il tutto. Purtroppo però non ci sono documentazioni tramandate fino ai giorni nostri che possano darci un’idea dell’origine del sito, le sue funzioni, da chi fu costruito e perché. A parte la datazione al carbonio 14.

Piccola curiosità: a tre chilometri di distanza da Stonehenge è stato ritrovato da ricercatori della National Geographic Society un villaggio risalente al 2600 a.C. composto da circa venticinque piccole case. Si ritiene che fossero utilizzate per ospitare i costruttori del complesso, o i visitatori di qualche cerimonia.

Ma qual è la funzione di Stonehenge?

Tra le varie ipotesi di utilizzo le più accreditate sono queste:

  • a) Fu costruito come un osservatorio astronomico con un significato particolare ai punti di solstizio ed equinozio.
  • b) Stonehenge è associato alla leggenda di Re Artù: essa racconta che il mago Merlino volle la sua rimozione dall’Irlanda dove era stato costruito sul monte Killaraus, da Giganti che portarono le pietre dall’Africa. Dopo essere stato ricostruito vicino ad Amesbury, narra che, prima Uther Pendragon e poi Costantino III vennero seppelliti all’interno del cerchio di pietre
  • c) E’ in realtà una primordiale sfera di cristallo: infatti attraverso essa si possono prevedere eventi celesti quali solstizi, equinozi, eclissi alla stregua di un osservatorio astronomico. Attraverso queste previsioni gli antichi avrebbero potuto regolarsi sui cicli dell’agricoltura e su eventi religiosi oltre che sociali. Insomma, era considerato un vero e proprio oracolo. Da qui infatti, la divinazione di Stonhenge un vero oracolo capace di rispondere alle domande senza lasciare ombre di dubbio.
  • d) Potrebbe essere stato eretto come un neolitico luogo di culto del dio Sole. Infatti la disposizione particolare delle pietre non ne fa una costruzione casuale ma il cerchio si apre in direzione del sorgere del sole di mezza estate.
  • e) Potrebbe essere stato uno dei primi luoghi di cura: infatti basandosi sui resti umani trovati nelle vicinanze del sito si è evinto che la gran parte presentano segni di traumi o malattie. Inoltre risalendo ai costumi e al Dna si è scoperto che provenivano da luoghi della Gran Bretagna anche molto lontani, come il Galles, la Scozia o ancora l’Irlanda.
  • f) Questa è sicuramente la spiegazione meno romantica e meno affascinante ma purtroppo verosimile. Il sito di Stonhenge è stato edificato da cavernicoli senza un particolare scopo.
  • g) E’ un enorme strumento musicale: a questa conclusione sono arrivati alcuni ricercatori percuotendo le pietre e verificando che le stesse producevano suoni diversi. Tra l’altro il sito per l’ottima acustica e ovviamente per la scenografia stessa del luogo impagabile era stata utilizzata come teatro per alcuni concerti. Si crede che Stonehenge sia una sorta di osservatorio astronomico preistorico in quanto l’asse di Stonehenge è orientato in direzione dell’alba nei solstizi estivi, ma non invernali.
  • h) Teoria della mappa di Stonhenge: secondo alcuni studiosi il sito è in rapporto con i movimenti dei corpi celesti. L’altare inoltre non sarebbe servito per i sacrifici umani, come ipotizzato da molti, bensì come vero e proprio osservatorio. Altri ancora sostengono che fosse un tempio lunare, dedicato a Diana, legato alle fasi lunari, e ad ogni fase doveva corrispondere la sacralità di una determinata pietra del complesso. Quindi la funzione che dovevano rivestire le pietre del complesso variava dal carattere della fase.

Purtroppo per quelle che vi abbiamo elencato fino adesso non sono altro che teorie: nessun documento scritto è mai stato trovato che aiutasse a capire il mistero di Stonehenge.

Se poi avrete voglia di parlarne e di confrontarvi con uno dei nostri esperti o avete ancora qualche domanda da fare, non esitate a chiamarci. I nostri consulenti sono sempre a vostra disposizione, h 24, 7 giorni su 7 chiamando il numero 899.11.80.34 oppure 899.50.77.54 o i numeri fissi 06.95.54.17.59 e 06.95.54.17.41se volete chiamare con carta di credito o PayPal.

A presto!


Astri e Futuro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tarocchi al telefonoAmore, Destino e Fortuna.. Chiama subito!

I servizi pubblicizzati in questo sito sono vietati ai minori di anni 18. Non si effettuano consulti o rituali inerenti problemi di salute. Nessun dato personale viene memorizzato o catalogato, se non su espressa volontà del fruitore dei servizi pubblicizzati. L'intero contenuto del sito è di proprietà di Astri e Futuro pertanto ne è espressamente vietato l'utilizzo sotto qualsiasi forma.

Cartomanzia da cellulare | Tarocchi a basso costo

Consulta le carteScopri il tuo Destino!